Come configurare una VPN senza usare la navigazione internet remota

Come configurare una VPN senza usare navigazione internet remota

Dopo aver attivato la connessione VPN configurata verso il mio ufficio per lavorare da casa mi capita di navigare molto lentamente. Come posso risolvere questo problema?

Questo avviene perchè configuriamo la VPN in modo che utilizzi anche il gateway remoto per la navigazione.

Come evitare?

Questa è una domanda che, spesso, mi viene fatta dai nostri clienti. Se stai laggendo questa pagina è perchè, forse è capitato anche a te.

Può essere una situazione che accade anche se utilizziamo le impostazioni di default su windows 10, questa opzione, infatti, viene configurata automaticamente.

Andiamo per ordine.

Intanto focalizziamo il problema che stiamo affrontando. Molto spesso con il nostro portatile o anche con un tablet o un PC di casa, possiamo configurare una connsessione VPN alla nostra rete aziendale o di ufficio.  Attivando la connessione, può succedere che aprendo il nostro browser per navigare, la navigazione risulta molto lenta.

Perchè succede questo?

Molto semplicemente, attivando la VPN, con le impostazioni standard, diciamo al nostro PC di navigare utilizzando il gateway remoto, quello della rete remota, raggiungibile, appunto, attraverso la VPN.

Dunque i nostri dati di navigazione passano tutti attraverso il tunnel creato con l’attivazione della vpn, vanno verso la rete remota e da li escono verso internet. Poi tornano a noi sempre attraverso la VPN.

In pratica:

PC <—–(VPN – INTERNT)—->RETE LAN UFFICIO <———>  INTERNET

Tutti i dati fanno sempre questo percorso.E dunque?

A meno di aziende più grandi, nei nostri uffici probabilmente utilizziamo per la navigazione una ADSL, il discorso vale anche per la nuova fibra che proprio fibra non è ma è una VDSL. Ricordiamoci che l’ADSL è una connessione asimmetrica. Leggi cosa significa che l’ADSL è una connessione asimmetrica.

Una connessione asimmetrica ha una banda di upload molto più bassa di quelle in download, se guardiamo lo schemino fatto sopra tutti i dati che da internet arrivano sul nostro PC, vengono prima scaricati sulla rete del nostro ufficio (download nel nostro ufficio) e poi da li (attraverso l’upload) ricaricati su internet per arrivare sul nostro pc.

Se sono stato chiaro si capisce che il così detto “collo di bottiglia” sarà sicuramente la velocità in upload del nostro ufficio, ecco perchè sicuramente avremo delle penalizzazzioni a lavorare in questo modo.

Bene, ora che abbiamo capito cosa succede, come evitare?

Le operazioni da effettuare non sono molto complesse, riporto una parte di un articolo trovato su una pagina di supproto del sito di Microsoft:

Per disattivare l’impostazione Usa Gateway predefinito sulla rete remota nell’elemento connessione VPN sul computer client:

  1. Fare doppio clic su Risorse del Computere quindi fare clic sul collegamento di rete e connessioni remote .

  2. Pulsante destro del mouse sulla connessione VPN che si desidera modificare e quindi scegliere proprietà.

  3. Fare clic sulla scheda di rete , fare clic su Protocollo Internet (TCP/IP) nell’elenco componenti selezionati sono utilizzati da questa connessione e quindi scegliere proprietà.

  4. Fare clic su Avanzatee quindi fare clic per deselezionare la casella di controllo Usa gateway predefinito sulla rete remota .

  5. Fare clic su OK, fare clic su OKe quindi fare clic su OK.

Con queste impostazioni diciamo, al nostro PC di navigare su interent senza usare il gateway remoto, e dunque utilizzando la connessione “locale”.

Bene, ma come fai ad essere sicuro che il tutto funziona correttamente? Innanzitutto dovresti accorgerti di una navigazione più veloce, ma possiamo fare un test più preciso, ma anche più tecnico.

Se proviamo a cercare su google “my ip address” dovremmo riuscire a trovare facilmente qual’è l’indirizzo IP con il quale navighiamo.

Se facciamo questa operazione prima di modificare le impostazioni come specificato sopra, dovremmo riconoscere l’indirizzo IP del nostro ufficio.

Se lo facciamo dopo aver modificato le impostazioni, invece, dovremmo ritrovare il nostro IP di casa o comunque locale.

Non sai cosa sia l’indirizzo IP?

Possiamo usare un’altro “trucchetto”, se fai un test di navigazione con lo speed test di Ookla, dopo aver misurato la tua velocità, in basso a sinistra del riquadro dove vediamo la velocità troviamo l’indicaazione dell’IP e anche del provider, che ovviamente prima sarà il provider che usiamo in ufficio e dopo quello del nostro pc locale.

 

 

Salva